Via degli Dei

Via degli Dei

Da Bologna a Firenze 130 chilometri

La Via degli Dei è un percorso escursionistico che collega le città di Bologna e Firenze, passando attraverso gli Appennini.
Il nome deriva probabilmente dai toponimi di alcuni monti attraversati, fra cui Monte Venere a Monzuno e Monte Luario a Firenzuola (con riferimento alla dea Lua, invocata dai Romani in guerra), nei pressi del passo della Futa.

Breve storia

La Via, attualmente segnata dal CAI, utilizza un percorso principalmente di crinale molto simile ai percorsi utilizzati nel Medioevo per le comunicazioni fra Bologna ed il capoluogo toscano, e ancora prima dai Romani attraverso l’antica strada militare romana Flaminia militare.
Il percorso, ricostruito a partire dagli anni ’90, attraversa numerosi luoghi di interesse naturalistico e paesaggistico a quote intorno ai 1000 m s.l.m. In alcuni punti i sentieri passano proprio sulle antiche pavimentazioni stradali ancora superstiti dopo 2000 anni di storia. Fonte:Wikipedia

Resoconto di un cammino

Un Cammino, unico nella sua bellezza naturalistica e storica. Partire dalla Basilica di San Petronio della bellissima Bologna ed arrivare sotto lo sguardo marmoreo del David, e siamo a Firenze, è una emozione da provare.. non una volta sola. E’ a nostro avviso un’ esperienza da concedersi dopo un dovuto allenamento fisico e psicologico.. e richiede una buona conoscenza di cammini come quello di Santiago e la Via Francigena. Qui vi troverete ad affrontare ascese importanti: la nostra traccia di 135 km con oltre 3200 metri di dislivello ne è la prova; ma anche distanze oltre i 30 km con lo zaino che può arrivare a 8 o 9 chilogrammi di peso.

Un pò di attenzioni

È un percorso con scarsissimi rifornimenti d’ acqua e consigliamo minimo un litro e mezzo da portarsi con se ma in estate sicuramente è da raddoppiare la quantità. Dopo una buona colazione, per il pranzo è bene già dalla partenza avere un panino e qualche spuntino energetico. Nei luoghi c’è sempre un alimentari con ottimo pane e prodotti tipici. Il percorso diventa estremamente duro in caso di pioggia, come è accaduto a noi.. nelle prime tre tappe non ci ha mai mollato. Il fango potrebbe arrivare fino alle ginocchia ed una fatica snervante nel tentare di aggirare il problema. Il rischio di scivolamento l’ abbiamo provato di persona… Anche se ben segnalato, richiede una conoscenza dei sistemi GPS, in questi casi sono una manna degli Dei (ovvio) per evitare sentieri inagibili e prendere vie più sicure.

Le strutture ricettive

Per fortuna poi alla fine di ogni tappa ci sono fantastiche persone che con passione e professionalità mettono a disposizione ai viandanti una dimora e del buon cibo per riacquisire le energie necessarie. Abbiamo ritrovato la mentalità stile Cammino di Santiago: ti fanno sentire in famiglia pur lontano dalla propria casa. Naturalmente, visto la crescente partecipazione a percorrere la Via degli Dei, meglio prenotare anzitempo le varie strutture e dividere il percorso in cinque tappe. Importante è avere la credenziale per accedere a queste strutture convenzionate con la Via degli Dei.

Per concludere

In un cammino è bello vivere il tempo a disposizione senza fretta, godersi il paesaggio, i luoghi e cosi molte altre cose: quattro tappe ci sembrano sofferte mentre sei le consigliamo a coloro che vogliono prendersela con una certa calma che non guasta mai.

Altri dettagli tecnici e specifici sono consultabili nel sito ufficiale viadeglidei.it Abbiamo consultato il cartaceo “Guida alla Via degli Dei” di Simone Frignani edito da Terre di Mezzo. Ultreya e Buon Cammino..

Il percorso

List   

Information
Click following button or element on the map to see information about it.
Lf Hiker | E.Pointal contributor

La-via-degli-dei (1)   

Profile

50 100 150 200 5 10 15 Distance (km) Elevation (m)
No data elevation
Name: No data
Distance: No data
Minimum elevation: No data
Maximum elevation: No data
Elevation gain: No data
Elevation loss: No data
Duration: No data

Description

Add here your formated description

Le tappe

  1. Bologna – Monte Adone 25km
  2. Monte Adone – Madonna dei Fornelli 26km
  3. Madonna dei Fornelli – Monte di Fo’ 21km
  4. Monte di Fo’ – Tagliaferro 21km
  5. Tagliaferro – Firenze 33km

Incontri in Cammino: i Fantastici 8.

Tra gli aspetti più belli che un Cammino possa offrire è l’ incontrarsi con altre persone per pochi minuti, alcune ore, piu’ giorni o o addirittura condividere un intero Cammino. Spesso partiamo soli ma soli non arriviamo mai. O che sia la presenza fisica di una o piu’ persone o i ricordi, le emozioni o i pensieri, c’è sempre quel qualcosa che distacca la solitudine facendoti camminare in compagnia.

I Fantastici 8

Incontrare persone come Claudio il professore, Chiara l’ atleta, Ilaria, Anna, Luca ed Alex, studenti, giovanissimi, ma con una forza emotiva ed intellettuale degna di merito, tutto questo vale l’ intero Cammino. Poi ci sono Lucia mia moglie ed io, Walt, i Camminatori Anonimi. Totale 8.

Informazioni

Pagina ufficiale: Via degli Dei

Servizio radio di sicurezza in montagna: Rete Radio Montana

Diario fotografico

Primo giorno: Bologna-Monte Adone 25km

Secondo giorno: Monte Adone-Madonna dei Fornelli 26km

Terzo giorno: Madonna dei Fornelli-La Futa-Monte di Fo’ 21km

Quarto giorno: Monte di Fo’-San Piero Assieve-Tagliaferro 24km

Quinto giorno: Tagliaferro-Fiesole-Firenze 33km

Arrivo alla Meta: Festeggiamento e Credenziali

 

 

Follow me!

    Lascia un commento