Chi siamo

Chi siamo

Siamo Amici con la passione vitale del camminare e viviamo in un area della Maremma Toscana tra le Colline Metallifere e il golfo di Follonica, con un orizzonte sul mar Tirreno che spazia dall’isola di Montecristo fino all’Elba.

Tutto ciò che pubblichiamo, che sia un’escursione o un trekking, è svolto in prima persona e vissuto sul sentiero.

Il progetto, Camminatori Anonimi, nasce nel 2017, con l’idea di rendere pubblica ogni avventura che facciamo…dall’escursionismo al trekking sia in solitaria che in gruppo.

Ci dedichiamo al trekking da sempre, con esperienza di qualche decennio e dal 2014 abbiamo percorso i cammini per Santiago, la Via Francigena, la Via degli Dei, la Via Ghibellina, la Via Francescana ed altre antiche vie; ma anche trekking in quota, dall’Appennino alle Alpi… le Alte Vie, le Dolomiti.

All’estero abbiamo fatto escursioni in Cappadocia, Giordania, Spagna, Corsica, percorrendo luoghi di straordinaria bellezza.

In Toscana, la nostra regione natia, la percorriamo ovunque, scoprendola nei suoi angoli più remoti.

-Walt M.


 

I Camminatori Anonimi

Poeti, letterati da sempre hanno affrontato il tema del viaggio.  Il viaggiare a piedi potrebbe essere la nuova chiave che spiega tutto questo interesse all’argomento. Una chiave moderna ed antichissima. 

Il viaggio è una delle metafore più presenti nell’immaginario collettivo occidentale: la vita intesa come un cammino o pellegrinaggio.  A tal proposito, nel corso della storia, questo tema ha assunto significati diversi.

Il Pellegrino

Nella mitologia Enea ed Ulisse sono dei viaggiatori dalle gesta eroiche, in grado di compiere imprese sorprendenti.  Nel Medioevo il pellegrino è la figura prevalente ed è colui che si mette in viaggio per espiare dei peccati.. una fuga per raggiungere la perfezione morale. Nel ‘900 si ha un’evoluzione simbolica del viaggio dove l’uomo è alla ricerca di sè, e di conseguenza il viaggio assume un carattere intimistico, interiore.. visionario.

Il viaggiare a piedi riassume tutti questi intenti. 

L’ Uomo per sua stessa natura è un viandante nell’anima e nel Mondo. L’avvento della tecnologia ha contribuito ad una ulteriore perdita di identità dell’essere umano.

Non siamo più sui livelli pirandelliani dell’ Uno Nessuno e Centomila, dove  l’ IO era ben determinato; c’è una brama di assomigliare a un qualcuno e di conseguenza fare quello che fanno gli altri: pensiamo di concentrarci su noi stessi ma ci stiamo perdendo di vista! 

Camminatori Anonimi incarnano tutti coloro che hanno scelto di essere liberi e di riappropriarsi del loro spazio sia fisico che mentale nel mondo. Ogni viaggio a piedi, breve o lungo che sia, sarà una Ri-conquista  di sè in uno spazio infinito di colori, profumi e sapori.

Sinergie di emozioni finalmente riaffiorate.

-Lucia B.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

RIMANI AGGIORNATO SULLE NOSTRE CAMMINATE

* campi richiesti