L’eremo templare di Poggio Conte

Tempo di lettura: 4 minuti

L’eremo di Poggio Conte appartiene al Monastero di San Colombano di Castro ed è uno dei luoghi più suggestivi della Tuscia, situato nel comune di Ischia di Castro in provincia di Viterbo.

Documentato dal 1027, l’eremo di Poggio Conte è interamente scavato su un impervio costone di roccia, dove la natura selvaggia e la morfologia del luogo, crea l’atmosfera perfetta per un ritiro eremitico.

Si teorizza l’origine templare del sito: in una cupola sorretta da pilastri, sono presenti disegni floreali e sessuali ed altri di fantasia, uniti al triangolo equilatero disegnato su una colonna.

Questo ambiente magico ed esoterico è illuminato da una sola fonte di luce proveniente da una monofora posta sopra l’abside.

Sotto la cupola, è possibile notare, le nicchie che contenevano tredici pale raffiguranti gli apostoli e Gesù aggiunto successivamente alla costruzione originale.

L’eremo sorge in un suggestivo anfiteatro naturale dove una cascatella valorizza la particolarità del luogo: grazie alla sua notevole acustica, l’Amministrazione comunale ogni in estate, vi organizza eventi artistici.

Come arrivare all’eremo di Poggio Conte

Lungo la SP 109 a circa 20 Km da Ischia di Castro, in prossimità di un bivio, inizia il percorso per arrivare all’Eremo di Poggio Conte dove è possibile lasciare l’auto.

Dopo una discesa iniziale, il sentiero che è ben segnalato, segue il fiume Fiora attraversando campi, talvolta con mucche allo stato brado.

Attraversato un rurale ponte in legno per poi entrare nel bosco, il sentiero sale, per lo più all’ombra, in una natura selvaggia ed incontaminata.

Costoni di roccia, enormi massi frutto di antichi crolli, radici giganti che affiorano, il rumore di una cascata, come se si trattasse di un luogo mai violato dalla presenza umana.

Arrivati ad una radura, si apre un anfiteatro naturale, dove una cascata compie il suo spettacolo da sempre, e lassù, a qualche decina di metri, l’eremo di poggio Conte, interamente scavato nella roccia, nella sua magica atmosfera.

Difficoltà T

List   

Information
Click following button or element on the map to see information about it.
Lf Hiker | E.Pointal contributor

Eremo di Poggio Conte   

Profile

50 100 150 200 5 10 15 Distance (km) Elevation (m)
No data elevation
Name: No data
Distance: No data
Minimum elevation: No data
Maximum elevation: No data
Elevation gain: No data
Elevation loss: No data
Duration: No data

Description

Add here your formated description

Da visitare

Meritano una visita i suggestivi borghi di Ischia di Castro e Farnese dove in quest’ultimo abbiamo ristorato a La Taverna dei Briganti Farnese di Silvia: una bella “camminata” tra piatti tipici tradizionali come il rinomato Buglione, una pietanza particolare a base di carne di cinghiale… prelibatezza dei Briganti.

Per ritornare nella natura è visitabile il sito delle Rovine di Castro e la Cascata del Salabrone a pochi minuti a piedi dalla Provinciale 47 che conduce a Farnese per chi proviene da ovest.

Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui nuovi post. In omaggio una guida digitale e l'accesso a tutte le tracce dei percorsi.

Di Walt

TOSCANA, MASSA MARITTIMA. ISTRUTTORE DI TREKKING CSEN-CONI. Tra le mie passioni oltre al trekking, l'outdoor e la montagna, ci sono i viaggi con zaino in spalla, la preistoria dell'uomo, la fotografia, food & wine e le tradizioni dei luoghi. Sono anche un ex speleologo e con questo sono ancora affascinato dal mondo sotterraneo.

Newsletter
Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato sui nuovi post. In omaggio una guida digitale e l'accesso a tutte le tracce dei percorsi.
EnglishItalianSpanish
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: