Vademecum dell’escursionista

Vademecum dell’escursionista 10 regole da rispettare 1) MAI IN SOLITARIAImprevisti possono diventare situazioni a grave rischio. 2) CONDIZIONE FISICAPrepararsi fisicamente e scegliere mete adatte alle proprie possibilità. 3) METEOInformarsi sulle previsioni meteo prima della partenza e durante l’escursione osservare lo sviluppo delle condizioni del tempo. Nel dubbio, tornare indietro. 4) EQUIPAGGIAMENTODotarsi di equipaggiamento adatto: scarponcini,…… Continua a leggere Vademecum dell’escursionista

Il Piz Boe’, camminare a tremila metri

Lo scenario che dal Sass Pordoi spazia fino alla vetta del Piz Boè è qualcosa di unico, un paesaggio lunare a 3.000 metri.   Il Piz Boe’ Il Piz Boè  è una montagna delle Dolomiti alta 3.152 m, la vetta più alta del Gruppo del Sella, posta al confine delle province di Belluno, Bolzano e Trento. Il Piz Boè è raggiungibile con la funivia che parte…… Continua a leggere Il Piz Boe’, camminare a tremila metri

6 regole dell’escursionista in montagna

Sei regole dell’escursionista in montagna 1) Per le tue escursioni in montagna, scegli itinerari in funzione delle tue capacità fisiche e tecniche, documentandoti sulla zona da visitare e dotandoti di adeguata carta topografica. Se cammini in gruppo prevedi tempi di percorrenza in relazione agli escursionisti più lenti. 2) Provvedi ad un abbigliamento ed equipaggiamento consono…… Continua a leggere 6 regole dell’escursionista in montagna

Il Monte Piana, luogo del silenzio

Salire sul Monte Piana, visitare le sue trincee…camminare sui pianori dove sono riconoscibili gli infiniti avvallamenti lasciati dalle artiglierie, ti lascia un groppo nella gola: una fredda suggestione, dove solo il silenzio è l’unica forma di rispetto per tutto ciò che accadde più di un secolo fa. Il Monte Piana Il monte Piana è una montagna…… Continua a leggere Il Monte Piana, luogo del silenzio

Il Monte Rite ed il Messner Mountain Museum

Udire il sibilo delle rondini che ti sfrecciano sopra, ha dell’incredibile, come se volessero darti il benvenuto lassù… -Cima del monte Rite, Giugno 2020- Il Monte Rite Il Monte Rite alto 2.183 metri è una montagna boscosa delle Dolomiti di Zoldo. Si eleva fra Venas e Vodo di Cadore, sulla destra idrografica del Bóite, sopra…… Continua a leggere Il Monte Rite ed il Messner Mountain Museum

L’anello dell’Averau

Monte Averau L’Averau è una vetta delle Dolomiti Ampezzane alta 2.647 s.l.m., la più elevata del Gruppo del Nuvolau, posto in provincia di Belluno, 3 km a sud-est del passo Falzarego e 2 km a nord del passo Giau. Circa un chilometro a sud dell’Averau si trova il Nuvolau alta m 2.575, che dà il nome all’intero gruppo, detto anche “Gruppo del Nuvolau-Averau”, mentre poco…… Continua a leggere L’anello dell’Averau

Il Lago Sorapis, un Turchese incastonato nella roccia

Il lago Sorapis Il lago Sorapis è una rara bellezza tra le rocce dell’omonimo gruppo montuoso dominato dal “Dito di Dio”, uno spuntone roccioso del monte Sorapis così denominato per la particolare conformazione. La surreale colorazione turchese del lago è dovuta alle sottilissime polveri di roccia trasportate che provengono dal ghiacciaio che lo genera: QUI,…… Continua a leggere Il Lago Sorapis, un Turchese incastonato nella roccia

Monte Tambura e la Via Vandelli

«E sotto i piedi un lago che, per gielo, avea di vetro e non d’acqua sembiante, …Che se Tambernicchi vi fosse sù caduto o Pietrapana, non avria pur dall’orlo fatto cricchi.» Canto XXXII dell’Inferno Dante infatti si trova nella nona cerchia dell’Inferno e, per indicare lo spessore dello strato di ghiaccio nel quale sono rinchiusi fino…… Continua a leggere Monte Tambura e la Via Vandelli

Pubblicato
Etichettato come MONTAGNA

Il Pratomagno, una prateria a 1600 metri

Il Pratomagno Il Pratomagno è una dorsale che si innalza tra il Valdarno superiore e il Casentino a nord-ovest della città di Arezzo; interessa l’omonima provincia e la porzione sud-orientale di quella di Firenze. La dorsale è nettamente delimitata ad est, sud ed ovest dal fiume Arno. La vetta più alta del massiccio montuoso raggiunge quota 1592 metri s.l.m. ed…… Continua a leggere Il Pratomagno, una prateria a 1600 metri

Il mondo a piedi. Elogio della marcia

Il mondo a piedi. Elogio della marcia di David Le Breton Godimento del tempo e dei luoghi, il camminare è uno scarto rispetto alla modernità. Viaggiare a piedi è un gesto trasgressivo, una potente affermazione di libertà. E’ un avanzare in modo trasversale nel ritmo frenetico della vita moderna. “Il mondo a piedi” propone un…… Continua a leggere Il mondo a piedi. Elogio della marcia

L’albero più alto d’Italia lungo il sentiero dei Giganti

L’albero più alto d’Italia Sette mesi fà percorrendo l’antica Via Ghibellina da Firenze a la Verna e lasciandoci alle spalle il monastero di Vallombrosa, incontrammo Mario, oramai boscaiolo per passione, che tra una chiacchiera e l’altra ci disse: Ma lo sapete che qui a du’ passi c’è la pianta più alta d’Italia?! L’albero più alto…… Continua a leggere L’albero più alto d’Italia lungo il sentiero dei Giganti

Mare, collina e montagna: 3 sentieri da fare in Toscana

I sentieri 3 sentieri suggestivi in tre contesti così differenti, dalla costa marina alla montagna passando dal più classico paesaggio collinare toscano. Dal mare della selvaggia Maremma alle colline dolci della Val d’Orcia per poi arrivare alla Foresta del Teso che rende così verde la Montagna Pistoiese. Mare: La Via dei Cavalleggeri La via dei…… Continua a leggere Mare, collina e montagna: 3 sentieri da fare in Toscana

Andare a piedi. Filosofia del camminare

Andare a piedi. Filosofia del camminare di Frédéric Gros Camminare è sicuramente una delle azioni più comuni delle nostre vite. Ma Frédéric Gros ci fa riscoprire la bellezza e la profondità di questo semplice gesto e il senso di libertà, di crescita interiore e di scoperta che esso può riuscire a suscitare in ciascuno di…… Continua a leggere Andare a piedi. Filosofia del camminare

Resoconto attività 2020

La vita è ciò che ti accade mentre stai facendo qualcos’altro – John Lennon Il 2020 Sicuramente un anno da dimenticare per il dramma che ci ha tutti coinvolti, la pandemia e… non aggiungiamo altro. Malgrado tutto siamo riusciti a fare attività escursionistica approfittando, nelle regole anti Covid del momento, di girovagare nella nostra regione,…… Continua a leggere Resoconto attività 2020

Il sistema di idratazione con borraccia

Sacca idrica vs borraccia  Dissetarsi semplicemente prendendo il beccuccio del sistema di idratazione collegato alla sacca idrica risulta essere una grande comodità durante una attività come per esempio una camminata, una corsa in montagna, un giro nel bosco in mountain bike. La sacca idrica è perfetta per un runner o biker che durante l’attività di…… Continua a leggere Il sistema di idratazione con borraccia

I 50 sentieri più belli delle Dolomiti

I 50 sentieri più belli delle Dolomiti di Eugenio Cipriani I 50 itinerari scelti dall’autore in base alla sua esperienza e alla sua sensibilità colgono le infinite sfumature di bellezza delle montagne più famose al mondo. E consentono di avere un’idea a 360° delle Dolomiti, che qui vengono trattate non solo per la loro spettacolarità…… Continua a leggere I 50 sentieri più belli delle Dolomiti

Dove nacque la segnatura bianca e rossa dei sentieri

Girellando per Maresca in Toscana Eravamo nel borgo di Maresca per avventurarci nei giorni a seguire nella bellissima Foresta del Teso nella Montagna Pistoiese e girellando per gli antichi edifici ecco che su un muro trovammo posta una targa di cui la scritta… “il 14 maggio 1950 a Maresca, presso la pensione Mizia, vennero approvate…… Continua a leggere Dove nacque la segnatura bianca e rossa dei sentieri

I 5 sentieri più suggestivi delle Colline Metallifere

I 5 sentieri più suggestivi delle Colline Metallifere Le Colline Metallifere Le Colline Metallifere costituiscono il principale e più esteso sistema collinare e montuoso dell’Antiappennino toscano. Si estendono nella parte centro-occidentale della Toscana, interessando ben quattro province, la parte sud-orientale della provincia di Livorno, la parte meridionale della provincia di Pisa, la parte sud-occidentale della…… Continua a leggere I 5 sentieri più suggestivi delle Colline Metallifere

Seguire la traccia di un percorso con il proprio smartphone

Seguire la traccia di un percorso con il proprio smartphone La traccia GPX Il GPS (Global Positioning System) integrato nello smartphone è uno strumento per visualizzare la nostra posizione sulla mappa, per raggiungere un luogo seguendo una traccia, per calcolarne la distanza ed il tempo impiegato ed altri dati come per esempio l’altimetria, ai fini…… Continua a leggere Seguire la traccia di un percorso con il proprio smartphone

L’eremo templare di Poggio Conte

All’eremo templare di Poggio Conte L’eremo di Poggio Conte L’eremo di Poggio Conte è situato nel comune di Ischia di Castro in provincia di Viterbo e dipendente dal Monastero di San Colombano di Castro ed è uno dei luoghi più magici della Tuscia. Immerso nel verde del bosco e scavato nel cuore della roccia, l’eremo…… Continua a leggere L’eremo templare di Poggio Conte

Le Vie Cave di Pitigliano

Le Vie Cave di Pitigliano Pitigliano Pitigliano è caratteristico centro storico della provincia di Grosseto, noto come la piccola Gerusalemme, per la storica presenza di una comunità ebraica, da sempre ben integrata nel contesto sociale che qui ha la propria sinagoga. Pitigliano è inserito nella lista dei borghi più belli d’Italia patrocinata dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Arrivando…… Continua a leggere Le Vie Cave di Pitigliano

I misteri della montagna

I misteri della montagna di Mauro Corona Non tutti hanno la capacità di comprendere fino in fondo i segreti della montagna. Vedono le cime come blocchi turriti, pilastri di roccia scabri e senza valore, ammassi di pietre inutili sorti per un capriccio del tempo. Basta, però, alzare lo sguardo ed essere sovrastati dall’imponenza del mare…… Continua a leggere I misteri della montagna

Dietro la Monnalisa nelle suggestive Balze del Valdarno

Dietro la Monnalisa nelle suggestive Balze del Valdarno Le Balze del Valdarno Le Balze del Valdarno in provincia di Arezzo in Toscana, sono un geotopo caratteristico, costituite da sabbie, argille e ghiaie stratificate, alte fino a un centinaio di metri, di forme diversificate, intercalate da profonde gole. Queste sono il risultato dell’erosione dei sedimenti pliocenici lacustri del Valdarno Superiore da…… Continua a leggere Dietro la Monnalisa nelle suggestive Balze del Valdarno

Attorno al lago dell’Accesa tra Etruschi e leggenda

Il lago dell'Accesa

Attorno al lago dell’Accesa tra Etruschi e leggenda Lago dell’Accesa Il lago dell’Accesa si trova nell’area di degradazione delle Colline Metallifere grossetane verso la Maremma grossetana, all’estremità meridionale del territorio comunale di Massa Marittima. Il lago, di origine carsica alimentato da una sorgente sotterranea , dà vita al fiume Bruna, ed è caratterizzato da profondità…… Continua a leggere Attorno al lago dell’Accesa tra Etruschi e leggenda

La Via Francescana del Nord

La Via Francescana del Nord Via di Francesco La Via di Francesco è un percorso escursionistico, che unisce i luoghi più significativi nella vita di San Francesco, lungo circa 500 km, dal Santuario de La Verna, in provincia di Arezzo, fino ad Assisi in Umbria e poi a Roma, percorribile a piedi, in bicicletta oppure…… Continua a leggere La Via Francescana del Nord

Oriente ultimo viaggio. Lungo le strade che portavano in India

Oriente ultimo viaggio. Lungo le strade che portavano in India di Maurizio Lipparini Primo e Ultimo Viaggio. Oriente arcaico, Oriente innocente, primordiale, che mai più sarà, che mai più ritornerà, se non sotto forma di canto, di scrittura, di parole, che leggiamo presi da una nostalgia struggente per l’Origine che abbiamo perduto, come Adamo che…… Continua a leggere Oriente ultimo viaggio. Lungo le strade che portavano in India

L’ascesa al Lagazuoi

L’ascesa al Lagazuoi Il Lagazuoi Il Lagazuoi è una montagna facente parte del Gruppo di Fanis, all’interno delle Dolomiti Orientali di Badia, a ovest di Cortina d’Ampezzo e a nord-est di Livinallongo del Col di Lana, in provincia di Belluno. In realtà formato da due rilievi principali ben distinti, chiamati rispettivamente Piccolo Lagazuoi (2.778 m.) e il retrostante…… Continua a leggere L’ascesa al Lagazuoi

La Foresta del Teso a Maresca

La Foresta del Teso a Maresca Al nostro Amico Franco originario di questi luoghi… La Foresta del Teso La Foresta del Teso si estende per 1915 ettari da quota 795 fino a 1732 metri di altitudine, da Pracchia a San Marcello Pistoiese, dal fiume Reno al torrente Verdiana, conservando il suo nucleo a Maresca ed…… Continua a leggere La Foresta del Teso a Maresca

Le Tre Cime di Lavaredo

Le Tre Cime di Lavaredo Bandiere sulle montagne non ne porto. Sulle cime io non lascio mai niente, se non, per brevissimo tempo, le mie orme che il vento ben presto cancella. -Reinhold Messner Il percorso Le Tre Cime di Lavaredo in Veneto e Alto Adige sono il simbolo delle Dolomiti e costituiscono il Parco…… Continua a leggere Le Tre Cime di Lavaredo

Come un filo che pende

Come un filo che pende di Federico Pagliai Un mondo di crinali, natura, alberi, pietre, animali e funghi. Atmosfere tra fiaba e realtà. La storia di una vita, quella di Gildo, ultimo contadino della montagna pistoiese, ripercorsa attraverso esperienze, storie e ricordi raccolti dalla penna di Federico, giovane legato alla montagna e alle proprie radici…… Continua a leggere Come un filo che pende